quale mac comprare nel 2024?

Quale Mac comprare nel 2024?

Se ti stai chiedendo quale Mac comprare nel 2024, leggi questo articolo in cui, noi di TrenDevice, te ne proponiamo tre di assoluto interesse:

  • MacBook Air 13” M2 Ricondizionato TrenDevice
  • MacBook Pro Retina 16” 2019 Ricondizionato TrenDevice
  • MacBook Pro Retina 13” M1 Ricondizionato TrenDevice 

Ti illustreremo i punti di forza e quelli deboli di ogni dispositivo, in modo tale che tu possa decidere quale Mac comprare nel 2024.

macbook air m2
quale mac comprare nel 2024? MacBook Air M2

Scheda tecnica MacBook Air 13″ M2

Dimensioni:  Altezza 1,13 cm. Larghezza 30,41 cm. Profondità 21,5 cm 
Peso: 1,24 chilogrammi
Schermo: Liquid Retina da 13,6”. Tecnologia True Tone
Risoluzione: 2560 x 1664 pixel
Processore: Apple M2 a 3.5 GHz
Core: 8 a 64 bit
RAM: 8 GB, 16 GB, 24 GB

Quale Mac comprare nel 2024: MacBook Air 13″ M2

Presentato nel 2022, il MacBook Air M2 è declinato in due versioni: schermo da 13 pollici oppure da 15. I colori presenti sono quattro Galassia, Mezzanotte, Grigio siderale e Argento. Il design di questo portatile prende in prestito molto dai Pro, abbandonando la forma “a cuneo”; appare infatti più squadrato. È stata reintrodotta la porta MagSafe, che era assente da un po’, ciò significa che se inciampi nel cavo questo si stacca evitando di trascinarlo per terra. Una delle ragioni per preferire questo modello, se ne hai uno un po’ datato, è il fatto che la tastiera (elemento non certo secondario in un portatile) è molto buona e racchiude anche il tasto per lo sblocco del dispositivo grazie al Touch ID.

Schermo MacBook Air 13” M2

Lo schermo Liquid Retina è da 13,6 pollici e presenta il notch o tacca in alto. La sua presenza è una questione di gusti, di sicuro se c’è più spazio, si nota di meno. Ha una risoluzione 2560 × 1664 pixel e tecnologia True Tone con una luminosità di 500 nit che permette di usare il portatile anche all’aperto.

Processore MacBook Air 13” M2

Se stai valutando quale Mac comprare nel 2024, considera che il passaggio dal processore M1 all’M2 non è epocale. Gli incrementi di velocità ci sono, ma probabilmente non sono percepibili nell’uso quotidiano. L’M2 ha una velocità di 3.5 GHz (alte prestazioni), 2.4 GHz (alta efficienza). Ricordiamo che questo Mac non ha la ventola, quindi è estremamente silenzioso ma se sottoposto a lungo a processi molto complessi si potrebbe notare un decadimento delle prestazioni. È preferibile usare, dove possibile, applicazioni create in modo nativo per Apple Silicon. Le altre realizzate per il chip Intel funzionano ovviamente, ma devono essere “tradotte” e questo potrebbe procurare qualche rallentamento.

Batteria MacBook Air 13” M2

Il passaggio di Apple ai propri processori ha prodotto un ottimo miglioramento della durata della batteria, e con l’M2 questo miglioramento viene confermato. Quindi il portatile MacBook Air M2 permette di affrontare con serenità una giornata di lavoro senza doverlo ricaricare. Se stai valutando quale Mac comprare, tieni a mente che non c’è un ulteriore “balzo in avanti” rispetto alla generazione precedente, ma siamo comunque alle prese con una durata della batteria che a fine giornata può presentare ancora 15/20% di carica residua. Il MacBook Air M2, benché più grande, di fatto produce gli stessi valori del fratello minore.

MacBook Air 13” M2 i punti di forza

Il MacBook Air M2 è un eccellente portatile, ambizioso nel senso che il processore M2 gli fornisce delle prestazioni eccellenti, la durata della batteria è molto buona e oltre a questo Apple ha trovato il tempo per aggiornare un po’ il suo design, la tastiera e il trackpad che sono decisamente migliorati. Se chi legge sta pensando quale Mac comprare nel 2024, il MacBook Air M2 è la scelta più azzeccata e acquistandolo Ricondizionato si risparmia un bel po’.

MacBook Air 13” M2 i punti deboli

Il punto debole di questo modello è la scarsità di connessioni. Che si scelga il modello da 13 pollici o da 15, si potrà contare solo su due porte Thunderbolt /USB 4. E il modello base ha una capacità di archiviazione di 256 GB che è ormai decisamente scarsa.

quale Mac conviene nel 2024

Scheda tecnica MacBook Pro 16″ Retina 2019

Dimensioni:  Altezza 1,62 cm. Larghezza 35,79 cm. Profondità 24,59 cm 
Peso: 2 chilogrammi
Schermo: Retroilluminato LED da 16”. Retina con tecnologia IPS e True Tone
Risoluzione: 3072 x 1920 pixel
Processore: Intel Core i7 6‑core a 2,6 GHz. Turbo Boost fino a 4,5 GHz; o Intel Core i9 8‑core a 2,3 GHz. Turbo Boost fino a 4,8 GHz
Core: 6 o 8 a 64 bit (a seconda della configurazione)
RAM: 16 GB, 32 GB, 64 GB

Quale Mac comprare nel 2024: MacBook Pro 16″ Retina  2019

L’aspetto che più colpisce di questo MacBook Pro 16” Retina non è solo lo schermo ma è qualcosa di più tangibile, vale a dire la tastiera, la “Magic Keyboard”. Il risultato è un digitare più comodo e una sensazione di grande morbidezza e stabilità appoggiando le dita sulla tastiera. Oltre a questo abbiamo il sensore ambientale che attiva la retroilluminazione dei tasti solo quando ce n’è effettivamente bisogno, il Touch ID e la Touch Bar. Il primo, oltre a sbloccare il computer permette di approvare rapidamente gli acquisti sull’App Store o quelli che si fanno con Apple Pay. Questo MacBook Pro Retina è stato concepito e realizzato per i professionisti della grafica, della foto, del video.

Specifiche Tecniche MacBook Pro Retina 2019

Sfodera quattro porte Thunderbolt 3 (USB‑C) e una capacità di archiviazione che parte da 512 GB, sino a un massimo di 8 TB, passando per i, 2 e 4 TB. La RAM è di 16, 32 o 64 GB, ed è saldata sulla scheda madre. Tutto questo conduce il peso di questo portatile a toccare i 2 chilogrammi esatti.
Le cornici di questo Mac sono più sottili attorno allo schermo ed è dotato di sei altoparlanti Hi-Fi con bassi potenti e con woofer con cancellazione forzata, il che significa che quando si alza il volume al massimo, le vibrazioni si riducono. Il suono è molto ricco e potente e a questo dobbiamo anche aggiungere i tre microfoni in array di qualità professionale.

Schermo MacBook Pro 16” Retina

Lo schermo del MacBook Pro 16” Retina è un retroilluminato LED con risoluzione 3072 × 1920 pixel, con tecnologia True Tone e una luminosità 500 nit. L’obiettivo di questo Mac è di lavorare su video 4K per modificarli, ma non è uno schermo 4K. È però possibile aggiornare la frequenza di aggiornamento dello schermo e questo è di certo un pregio molto apprezzato dai professionisti del video. Stai cercando quale Mac comprare? Ti innamorerai di questo modello e del suo schermo!

Processore MacBook Pro 16” Retina

Il cuore di questo MacBook Pro 16” Retina è ancora Intel. A seconda della configurazione, può essere un Intel Core i7 o i9 a 64 bit. Anche la velocità di scrittura del disco SSD è elevata e questi “piccoli” elementi, tutti assieme, consegnano a chi lavora nel campo dell’editing video, un computer solido e veloce, adatto a gestire processi complessi. Lato grafico questo modello può avere una AMD Radeon Pro 5300M oppure una Radeon Pro 5500M. Che cosa si ottiene? Anche in questo campo il computer è in grado di gestire ogni carico di lavoro, ma in certi casi, quando per esempio la texture è impostata su valori molti alti, un po’ di affanno c’è.

macbook pro i9 2019

Batteria del MacBook Pro 16” Retina

Apple affermava che da questo portatile c’era da aspettarsi 11 ore di durata della batteria di navigazione Web, in wireless. Parliamo di un computer da 16 pollici e si tratta quindi di un risultato di assoluto interesse. Ed essendo così “grande”, Apple ne ha approfittato per inserirvi una batteria da 100W. Vero è che con i portatili più recenti e il processori Apple Silicon la durata della batteria di queste macchine si è incrementata notevolmente, ma il MacBook Pro 16” Retina mantiene le promesse. Purtroppo non si parla di ricarica rapida per questo modello.

MacBook Pro 16” Retina i punti di forza

Il punto di forza di questo modello, soprattutto se si sceglie l’incarnazione da 16 pollici, è proprio la sua “grandezza”. Lo schermo è quindi più grande e più grande è pure la batteria. Le prestazioni sono decisamente migliorate rispetto alla generazione precedente, ma percepibili soprattutto se si lavora seriamente nella produzione di contenuti multimediali.

MacBook Pro Retina 16” Retina i punti deboli

Il punto debole più evidente di questo MacBook Pro Retina è nel suo “cuore”. Si tratta di un computer che ha il processore Intel e questo rappresenta il passato, che diventa sempre più remoto tanto più ci si allontana da esso. Inoltre, essendo più grande, è anche più pesante, ma non poteva essere diversamente.

Scheda tecnica MacBook Pro Retina 13″ M1

Dimensioni:  Altezza 1,56 cm. Larghezza 30,41 cm. Profondità 21,24 cm 
Peso: 1,4 chilogrammi
Schermo: Retroilluminato LED da 13,3”. Retina con tecnologia IPS e True Tone
Risoluzione: 2560 x 1600 pixel
Processore: Apple M1 a 3.2 GHz (alte prestazioni), 2,1 GHz (alta efficienza)
Core: 8 a 64 bit
RAM: 8 GB o 16 GB

Quale Mac comprare nel 2024: MacBook Pro Retina 13″ M1

Si tratta di uno straordinario portatile che presenta un processore M1 superbo, capace di gestire senza difficoltà carichi di lavoro pesanti e una durata della batteria davvero notevole. Proposto in due colori (Grigio siderale e Argento), il modello da 13 pollici ha come sempre l’alluminio come materiale e forse il design inizia ad essere un po’ datato. L’impressione però che offre, quando lo si prende in mano, è che si tratta di un portatile robusto il cui peso è di 1,4 chilogrammi. La RAM parte da 8 GB oppure 16 e l’archiviazione da 256 GB. Sia la RAM che l’archiviazione (nei modelli “base”) sono un po’ pochi per un dispositivo così ambizioso. Chi ha bisogno di tanto spazio può contare su modelli da 1 o 2 TB, o da 512 GB. Ottimo il trackpad di questo portatile che fornisce movimenti precisi, mentre la tastiera è un altro aspetto rilevante di questo modello.

quale mac comprare nel 2024? MacBook Pro M1

Specifiche Tecniche MacBook Pro Retina M1

La digitazione dei tasti è gradevole e conta su un telaio robusto, ed è presente anche un sensore di luce ambientale che attiva la retroilluminazione davvero quando serve. Questo portatile offre inoltre tre microfoni in array di qualità professionale e, secondo Apple, filtrano il 40% in meno di fruscio rispetto ai modelli precedenti. L’uscita audio è e resta molto buona grazie ai quattro altoparlanti stereo che garantiscono volume e bassi molto performanti.
Lato connessioni ha solo due porte Thunderbolt/USB 4 e il jack per le cuffie. Aggiungiamo solo che questo modello ha la versione 5.0 del Bluetooth e il Wi-Fi 6. È presente il Touch ID e la Touch Bar che offrono una serie di controlli aggiuntivi relativi all’app che si sta usando in quel momento.

Schermo MacBook Pro 13” Retina M1 

Lo schermo del MacBook Pro Retina M1 è di 13,3 pollici e oltre alla tecnologia True Tone, ha una luminosità di 500 nit e una risoluzione 2560 × 1600 pixel. I colori si presentano brillanti, precisi e luminosi e il testo nitido. Il True Tone ovviamente si può disattivare e molti professionisti lo fanno perché nella correzione del colore questa funzione potrebbe essere un problema.
La videocamera a 720p svolge discretamente bene il suo lavoro grazie al processore M1. Ma un aggiornamento di questa sarebbe stato piuttosto gradito. 

Processore MacBook Pro 13” Retina M1

La velocità del processore è di 3.2 GHz (massime prestazioni) e 2.1 GHz (alta efficienza), con 8 core, lo stesso numero di core che si trova sulla scheda grafica. Se con il precedente processore Intel capitava di vedere il computer in affanno, questo MacBook Pro Retina M1 non lo è. Per vederlo in affanno occorre davvero esagerare. Il risparmio di tempo che si ottiene grazie alle prestazioni di questo computer è decisamente interessante e per un professionista della grafica o del video guadagnare secondi nel proprio flusso di lavoro è sempre un’ottima cosa.

Batteria MacBook Pro 13” Retina M1

La durata della batteria del MacBook Pro Retina M1 è eccellente. Apple parlava di 17 ore di navigazione Web e sino a 20 ore di riproduzione film (nell’app Apple TV). Si tratta di una durata davvero considerevole e dobbiamo ricordare che i modelli precedenti con chip Intel non erano affatto mediocri in questo ambito. Qui siamo a un livello molto superiore e trascorrere la giornata senza dover ricorrere al caricabatterie è una bella realtà, resa possibile dal passaggio di Apple ai suoi processori. Uno dei motivi che possono e devono spingere ad acquistare questo Mac nel 2024, è esattamente la solida durata della batteria.

MacBook Pro Retina 13” M1 i punti di forza

Il MacBook Pro M1 rappresenta un top di gamma davvero sbalorditivo. Il processore M1 offre delle prestazioni eccellenti e la durata della batteria è davvero molto lunga (uno dei motivi che ha spinto Apple a dire addio ai chip Intel). Ma non finisce qui, perché abbiamo anche uno schermo luminoso e una tastiera ottima.

MacBook Pro Retina 13” M1 i punti deboli

I punti deboli sono rappresentanti forse dal design che in questo modello appare effettivamente un po’ datato e poi il fatto che presenta solo due porte Thunderbolt /USB 4. Davvero un Mac del genere merita così poco? Ci sarebbe anche la capacità di archiviazione, che parte da 256 GB e su un Mac destinato ai professionisti non ha molto senso. Dal canto suo, anche la webcam avrebbe meritato un aggiornamento.

Quale Mac comprare nel 2024 in base al budget?

macbook air m2

Se stai cercando quale Mac comprare nel 2024 ti consigliamo di valutare le opzioni consigliate in questo articolo sul nostro sito. Ci sono offerte tutto l’anno che semplificheranno la tua scelta riguardo a quale Mac comprare nel 2024.

  • MacBook Air 13” M2 Ricondizionato TrenDevice (budget da 900€)
  • MacBook Pro Retina 16” 2019 Ricondizionato TrenDevice (budget da 800€)
  • MacBook Pro Retina 13” M1 Ricondizionato TrenDevice (budget da 1000€

Cambia il tuo Mac e vendi il tuo usato su TrenDevice

Se possiedi un vecchio Mac funzionante e hai trovato quale Mac comprare, vendi il tuo vecchio modello a noi di TrenDevice. Scopri i Mac che ritiriamo visitando la nostra pagina. Ricordati, prima di procedere con la vendita effettua il backup e segui le semplici indicazioni che ti permetteranno di avere in pochi minuti la valutazione del tuo vecchio Mac. Dovrai attendere la telefonata del nostro operatore. Assieme deciderete il ritiro a spese di TrenDevice del tuo vecchio Mac con Corriere Assicurato. In questo modo, in caso di guai causati dal corriere tu sei sempre tutelato. Il tuo vecchio Mac arriverà presso la nostra sede e i nostri tecnici lo verificheranno. È importante che la valutazione sia corretta: questo permetterà una procedura più snella e rapida su quale Mac comprare.