Cerca

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: tutte le differenze

iPhone 15 vs iPhone 15 Pro? Quale iPhone scegliere e quali sono le differenze tra l’iPhone 15 e l’iPhone 15 Pro?
Per saperlo leggi il nostro articolo!

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: lo schermo e il design.

L’iPhone 15 e l’iPhone 15 Pro hanno uno schermo con le medesime dimensioni (6,1 pollici) Super Retina XDR. Ma l’iPhone 15 Pro sfodera la Dynamic Island, la tecnologia ProMotion e la funzione Always-on. Altra differenza notevole è il titanio del case, mentre sull’iPhone 15 abbiamo ancora l’alluminio. Sempre sull’iPhone 15 Pro abbiamo il tasto Azione il cui funzionamento può essere personalizzato dall’utente. Di sicuro la Dynamic Island e la tecnologia ProMotion sono 2 assi davvero importanti, che potrebbero indurre più d’uno a puntare tutto sull’iPhone 15 Pro, perché effettivamente anche queste 2 novità hanno un certo peso.

Una cosa in comune (in realtà più di una) ce l’hanno. Il loro design offre una maneggevolezza molto buona. Tenerli in mano è molto comodo.

Questi iPhone hanno detto addio alla connessione Lightning in favore di quella USB-C. La capacità di archiviazione parte per entrambi da 128 GB, 256 GB e 512 GB, ma l’iPhone 15 Pro sfodera anche il modello da 1 TB.

Il peso? 187 grammi per l’iPhone 15 Pro e 171 grammi per l’iPhone 15. Per tutti e due c’è la certificazione IP68, ma la garanzia non copre mai i danni prodotti da polvere, acqua o schizzi.

Da non dimenticare che sia l’iPhone 15 che l’iPhone 15 Pro hanno la funzione di rilevamento incidenti e quella SOS emergenze via satellite (per adesso ancora gratuita, poi vedremo quali costi applicherà Apple).

Per quanto riguarda i colori, l’iPhone 15 è disponibile Rosa, Giallo, Verde, Blu e Nero. Mentre l’iPhone 15 Pro ha il Titanio naturale, blu, bianco e infine il nero.

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: la fotocamera.

L’iPhone 15 ha 2 fotocamere. Il grandangolo da 48 MP (ƒ/1.6) e l’ultragrandangolo da 12 MP (ƒ/2.4) e uno zoom ottico 2x. Questo comporta delle migliorie alla modalità Ritratto per esempio, ma anche i controlli sulla modalità della messa a fuoco, oltre alla versione 5 dello Smart HDR. Si tratta di novità che di solito (almeno sino all’iPhone 14) non facevano parte del modello “base”. 

Mentre l’iPhone 15 Pro ne ha 3 di fotocamere, con un teleobiettivo da 12MP (ƒ/2.8) e con uno zoom ottico 3x. Quest’ultimo permette quindi la ripresa ottimale dei soggetti più distanti (fa di meglio solo l’iPhone 15 Pro Max, che ha uno zoom ottico 5x). La fotocamera da 48 MP permette quindi di scattare foto ad alta risoluzione.

La fotocamera frontale su entrambi è da 12 MP, e supportano la registrazione video 4K fino a 60 fps, mentre il Pro supporta anche la registrazione esterna ProRes 4K/60 fps, quella video Log (per la registrazione dei video ProRes), l’Academy color Encoding System (si tratta dello standard di settore per la gestione del colore durante l’intero ciclo di vita di una produzione cinematografica o televisiva), e la registrazione video macro. 

È presente, sull’iPhone 15 Pro, lo scanner LiDAR che usa la tecnologia laser per misurare le distanze e la profondità. Ma si rivela utile anche nello scatto delle foto in condizioni di scarsa luce e una messa a fuoco più rapida. E sempre e solo sul Pro, l’Apple ProRAW, il “negativo” del digitale.

È evidente che i più esigenti punteranno sull’iPhone 15 Pro perché il reparto fotocamera, ma anche video, è di prim’ordine. C’è di meglio, ma solo passando all’iPhone 15 Pro Max. E anche chi professionista di foto non è, potrebbe essere tentato a mettere le mani su questo superlativo dispositivo. Sia chiaro: in capo foto, e video, l’iPhone 15 non è da meno, al contrario. Un modello base con così tanta tecnologia ha tutti i numeri per soddisfare alla grande anche chi ha un interesse limitato per la foto. Perché ha in mano un modello che potrebbe comunque indurlo a scattare più foto, a innamorarsi della fotografia. E solo tra un anno o due passare, appunto, a un modello Pro.

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: la batteria.

Come andiamo con la batteria?

L’iPhone 15 ha una capacità della batteria di 3.349 mAh mentre l’iPhone 15 Pro è di 3.274 mAh. Secondo Apple l’iPhone 15 Pro offre sino a 23 ore di riproduzione video, sino a 75 in quella audio e sino a 20 ore nella riproduzione video in streaming. 

L’iPhone 15 la riproduzione video arriva sino a 20 ore, sino a 80 in quella audio e sino a 16 in quella video in streaming. Chi ha buona memoria si renderà conto che questi valori sono praticamente identici a quelli che si ottenevano con l’iPhone 14 di un anno prima. Se quindi chi legge ha bisogno di un dispositivo che duri, dovrebbe rivolgere la sua attenzione proprio sull’iPhone 15 Pro. 

Chi al contrario fa un uso “normale” dell’iPhone, ed è rimasto indietro (con un iPhone 11 ad esempio) sarà certamente soddisfatto della durata della batteria dell’iPhone 15.

Inutile aggiungere che sia l’iPhone 15 che l’iPhone 15 Pro supportano la ricarica wireless MagSafe, Qi2 e Qi. E ovviamente per entrambi è disponibile la ricarica veloce.

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: il processore.

L’iPhone 15 Pro ha un processore più recente rispetto all’iPhone 15. Si tratta infatti di un chip A17 Pro da 3.8 GHz con 6 core e a 3 nanometri. La RAM è di 8 GB LPDDR5 e la scheda grafica ha 6 core.

Viceversa l’iPhone 15 ha un A16 Bionic a 3.5 GHz con 6 core e a 5 nanometri. Il medesimo che si trovava l’anno prima sull’iPhone 14 Pro Max. La RAM? 6 GB LPDDR5 e 5 core nella scheda grafica.

Ma se ci si aspetta un abisso di prestazioni tra l’uno e l’altro, niente del genere. L’iPhone 15 lavora benissimo anche se si tratta di un processore vecchio. Mentre quello che equipaggia l’iPhone 15 Pro è davvero una macchina schiacciasassi rispetto ai telefoni Android più performanti. Questo è un dispositivo che effettivamente offre, in termini di prestazioni, il top.

Qualunque titolo (parliamo di videogiochi), viene gestito senza difficoltà alcuna dall’iPhone 15 Pro. E non è un caso che l’iPhone 15 Pro strizzi l’occhio anche ai titoli ludici, perché è una precisa scelta di Apple quella di offrire ai giocatori non solo un grande schermo. Ma soprattutto un processore perfettamente all’altezza degli appetiti piuttosto “estesi” dei videogiochi. Per questo dopo l’annuncio del processore A17 Pro sull’iPhone 15 Pro alcuni produttori di videogiochi hanno annunciato l’arrivo, su iOS, di alcuni titoli decisamente muscolosi.

Entrambi i dispositivi hanno la versione 5.3 di Bluetooth, il WiFi 6E, il chip Ultra Wideband di seconda generazione. Quest’ultimo migliora non poco la precisazione della localizzazione di un iPhone. Ma solo l’iPhone 15 Pro ha la tecnologia di connessione in rete Thread dedicata alla domotica. Si tratta di un protocollo di rete wireless a basso consumo energetico che permette ai dispositivi di comunicare all’interno della propria casa connessa.

iPhone 15 e iPhone 15 Pro: le conclusioni 

L’iPhone 15 ha tutta una serie di qualità che inducono a guardare all’iPhone 14 (di un anno prima), con occhi un poco perplessi, se non delusi. Sì, perché dalla sua ha la Dynamic Island che risolve in modo simpatico e definitivo il problema della tacca nella parte superiore dello schermo. Se poi guardiamo alla fotocamera (con 48 MP), possiamo tranquillamente affermare che si tratta di un dispositivo davvero interessante ed eccellente. Il classico dispositivo che fa venir viglia di scattare foto a più non posso, anche se magari non si è esattamente degli appassionati degli scatti. 

Ed è anche l’iPhone più leggero della famiglia! E più economico del fratello maggiore, si capisce.

Ma l’iPhone 15 Pro è un Pro, e si vede benissimo. Partendo dal potente processore, passando per la tecnologia ProMotion e quella Always-on e la Dynamic Island senza scordare il titanio che lo riveste (l’iPhone 15 invece sfodera ancora l’alluminio). Qui siamo alle prese con un iPhone che rappresenta un po’ lo stato dell’arte della telefonia (con l’iPhone 15 Pro Max che riesce comunque a “salire” ancora un gradino, e a svettare alla grande. Dai un’occhiata alla nostra videorecensione sul nostro canale YouTube).

La videorecensione dell’iPhone 15 Pro Max

Qualunque sarà la tua scelta, ricorda di scegliere un iPhone Ricondizionato TrenDevice. E se ti chiedi perché scegliere il Ricondizionato TrenDevice…

Il Ricondizionato TrenDevice perché sceglierlo? 

Scegliere un iPhone Ricondizionato è certamente una scelta economica. Ti permette di risparmiare denaro. Acquistando infatti un Ricondizionato TrenDevice risparmi fino al 40% rispetto al nuovo.
Ma non solo.

Scegliere di acquistare un Ricondizionato vuol dire evitare il ricorso alle terre rare e metalli preziosi (necessari per la produzione di nuovi iPhone), e non immettere nell’ambiente altra CO2. Quanta? Circa 80 chilogrammi.

Se hai ancora dei dubbi, ecco un video che può metterli in fuga!

TrenDevice è affidabile?

Perché scegliere il Ricondizionato TrenDevice? 

Perché il Ricondizionato TrenDevice è la scelta giusta?

Perché soltanto su TrenDevice puoi acquistare un iPhone Ricondizionato testato e garantito 12 mesi. Nei nostri laboratori infatti ogni dispositivo acquistato viene sottoposto a oltre 30 test hardware e software dai nostri tecnici specializzati (scopri quali sono i test cliccando qui)

Paghiamo sempre in denaro i dispositivi ritirati, e prima di rimettere in vendita ogni dispositivo, lo sanifichiamo e igienizziamo.

Oltre a questo, hai il diritto di recesso di 30 giorni, se non sei soddisfatto del tuo acquisto. E se hai un vecchio iPhone funzionante…

Hai un vecchio iPhone funzionante?

Se hai un vecchio iPhone funzionante, puoi venderlo a TrenDevice. La procedura è semplicissima.

Vai sul nostro sito TrenDevice, e clicca su “Inizia qui”. Quindi ecco che cosa devi fare:

  • Seleziona il tuo modello di iPhone usato che vuoi vendere
  • Indica la capacità e il colore
  • Indica in quali condizioni è il tuo iPhone. Oppure scarica il nostro PDF)
  • Seleziona lo stato della batteria
  • Infine premi il pulsante “Valuta”

Prima di procedere con la vendita, ricorda che devi preparare il dispositivo con un bel backup. Se non sai come fare, leggi il nostro articolo dedicato proprio al backup dell’iPhone.
Che cosa accadrà dopo?

La verifica del tuo iPhone usato

Un nostro operatore telefonico ti contatterà per decidere assieme il giorno del ritiro. Potrai anche chiedere maggiori informazioni sul ritiro che avviene sempre con Corriere Assicurato e a spese di TrenDevice. Siamo a disposizione per fugare ogni dubbio.  

Il corriere verrà a casa tua e ritirerà il tuo iPhone usato. Una volta giunto presso i nostri laboratori, i nostri tecnici verificheranno che la valutazione effettuata online sia corretta.

Se la valutazione dei nostri tecnici e quella effettuata da te sul sito combaciano: TrenDevice verserà sul tuo conto corrente il denaro. Dovrai solo fornire il tuo IBAN (verifica con attenzione che sia corretto) e l’intestatario del conto.

La valutazione online e la stima dei nostri tecnici non combaciano?

Noi ti proporremo una nuova valutazione, che potrai accettare; o rifiutare. Se rifiuti, il dispositivo sarà spedito a casa tua. Ma è essenziale che la tua prima valutazione, quella sul sito, sia corretta. Questo agevola e affretta la procedura di verifica e di pagamento.

Qualche notizia su TrenDevice

È dal 2013 che TrenDevice ritira, da privati o aziende, iPhone, Mac, iPad (ma anche Samsung top di gamma), e Apple Watch.
Abbiamo effettuato oltre 200.000 ritiri raccogliendo più di 11.000 recensioni certificate sul sito Feedaty.
Non solo. 

Anche nel 2023 TrenDevice è tra i migliori e-commerce italiani secondo il quotidiano Corriere della Sera.

Ogni iPhone Ricondizionato venduto da TrenDevice ha la garanzia di un anno, e se non sei soddisfatto del tuo acquisto: hai 30 giorni per esercitare il diritto di recesso ed essere rimborsato integralmente.

E su TrenDevice puoi acquistare a rate il tuo prossimo iPhone Ricondizionato, grazie alla collaborazione con ScalaPay. Per saperne di più, leggi la pagina dedicata.

Vieni a scoprire i negozi TrenDevice

Sì, hai letto bene. I negozi TrenDevice, quelli fisici.
Perché TrenDevice non è solo vendita online di dispositivi Ricondizionati. Ora la qualità e la convenienza dei Ricondizionati TrenDevice le trovi anche in negozio. 

Ci trovi infatti a:

Nei negozi TrenDevice puoi vendere il tuo usato, permutare il tuo usato e scontare subito il valore su un nuovo acquisto, ricevere assistenza se già cliente TrenDevice.

Conosci il noleggio TrenDevice?

Forse però non hai bisogno di acquistare un iPhone Ricondizionato TrenDevice.
Magari ti serve un iPhone per un breve periodo di tempo.
Sei un partita IVA? Oppure un’azienda? 
Allora il Noleggio TrenDevice è la soluzione perfetta per te.

Perché grazie al Noleggio TrenDevice hai una serie di vantaggi:

  • Il costo è deducibile al 100% nell’esercizio, evitando così l’ammortamento a 5 anni
  • La procedura è rapida e 100% online
  • Puoi scegliere di noleggiare anche per brevi durate
  • Puoi proteggere i device noleggiati anche da furto e danni accidentali
  • Puoi fare upgrade ogni 12 mesi per mantenere sempre aggiornata la dotazione tecnologica della tua azienda
  • Infine ricorda che noleggiare un Ricondizionato è anche una scelta sostenibile.

I dispositivi proposti a noleggio non sono solo iPhone Ricondizionati TrenDevice, ma anche Mac e iPad Ricondizionati.